Archivio per la categoria ‘Concerti’

TwitterFacebookMySpaceDiggdeliciousStumbleUponTechnoratiRedditFeed RSS

Courtney Love e le Hole tornano in Italia per 2 date. Dopo il successo riscosso a Milano lo scorso febbraio, Love &Co. sono in giro per il mondo a promuovere il nuovo album Nobody’s Daughter che, diciamocelo, non è un granché, e saranno ancora sulla nostra penisola per un concerto a Roma e uno a Padova.

Per entrambe le date il costo del biglietto sarà di € 35,oo + d.p. Le prevendite saranno attive sui canali Ticketone, Vivaticket, Greenticket e abituali.

LE DATE
Lunedì 30 Agosto 2010
Roma – Atlantico Live (viale dell’Oceano Atlantico 271/d)
Apertura porte ore 19.30
Inizio concerti ore 20.30
http://www.atlanticoroma.it

Martedì 31 Agosto 2010
Padova – Gran Teatro (corso Australia – ex Foro Boario)
Apertura porte ore 19.30
Inizio concerti ore 20.30
http://www.granteatropadova.it

Info:
http://www.grindinghalt.it
http://www.myspace.com/grindinghaltconcerti
Bookmark and Share

Annunci
TwitterFacebookMySpaceDiggdeliciousStumbleUponTechnoratiRedditFeed RSS

Chi ci segue lo sa bene. I Gaslight Anthem ci fanno impazzire: procuratevi i loro dischi, mettetevi in macchina col volume a palla e guidate cantando a squarciagola. Non ve ne pentirete. Anyway, i figliocci di Bruce Springsteen stanno per pubblicare American Slang e hanno reso disponibile il nuovo singolo, Boxer, sul loro profilo MySpace la premiere del nuovo singolo, “Boxer”, tramite la propria pagina Myspace.

La band, che il mese scorso Rolling Stone USA ha dichiarato essere una delle “40 Reasons to Be Excited About Music,” è al momento ferma nel New Jersey a preparare il tour mondiale in supporto al disco, prodotto ancora una volta da Tedd Hutt, che li porterà anche in Italia il prossimo 18 agosto: alla Festa di Radio Onda D’Urto a Brescia.

Bookmark and Share

TwitterFacebookMySpaceDiggdeliciousStumbleUponTechnoratiRedditFeed RSS

Stamattina apro la posta e mi trovo con gli occhi incollati alla newsletter di Indipendente Concerti che annuncia due nuove date in Italia per il tour di Jonsi in supporto del nuovo – più che valido – album, Go, tra cui una a Roma (gioia e giubilo!). L’altro concerto è stato fissato a Ferrara nel constesto del festival Bands Apart al quale parteciperanno anche gli LCD Sounsystem.

Ecco tutto ciò che dovete sapere sui concerti di Jonsi:

MERCOLEDI 21 LUGLIO 2010
ROMA – CAVEA AUDITORIUM

Parterre numerato: 35 € / Parterre laterale numerato: 30 €
Tribuna centrale numerata: 35 € / Tribuna mediana numerata: 30 €
Tribuna laterale numerata: 25 €
PER ROMA VENDITE APERTE DALLE ORE 11.00 DI VENERDI 9 APRILE SU WWW.LISTICKET.IT

GIOVEDI 22 LUGLIO 2010
FERRARA – PIAZZA CASTELLO

Bands Apart
Aperture porte Ore: 19.00 – Inizio Concerto Ore: 21.00
Prezzo del biglietto: € 25,00 + diritti di prevendita
IN ABBONAMENTO CON LCD SOUNDSYSTEM (24 Giugno) € 40 + diritti di prevendita
PER FERRARA VENDITE APERTE DALLE ORE 10.00 DI VENERDI’ 9 APRILE SU WWW.TICKETONE.IT E DA VENERDI’ 16 APRILE ANCHE IN TUTTI I PUNTI VENDITA AUTORIZZATI

MERCOLEDI 9 GIUGNO
MILANO – ALCATRAZ

Prezzo del biglietto: 30€ + diritti di prevendita
Aperture porte Ore: 19.00 – Inizio Concerto Ore: 21.00
Prevendite aperte su www.ticketone.it e abituali!

Maggiori informazioni sul sito di Indipendente Concerti.

Bookmark and Share

Cantare tanto, cantare tutti. Tanto meglio se aggrappati a un muro spesso e imponente fatto di cassa, timpano e rullante. E’ con questa formula che strizza l’occhio ai Cold War Kids, da una parte, e ai Vampire Weekend, dall’altra, fondendo il tutto con la sensibilità stilistica e le armonie vocali degli America, che i Local Natives hanno sbalordito Roma. E, a sua volta, la città ha restituito il favore.

Ieri sera al Circolo degli Artisti è stata proprio la band losangelina la prima a stupirsi del folto pubblico accorso per l’evento, il primo in Italia in supporto del buon debutto su disco intitolato Gorilla Manor. E, dopo aver improvvisato una Airplanes acustica al ristorante accanto al locale, ha dato il massimo sul palco producendo poco più di un’ora di indie sognante e ben confezionato: i 5 ragazzotti baffuti, nerd e artistoidi hanno dimostrato di conoscere bene i loro limiti e, al contempo, di saperli superare con grazia e spirito di squadra. Non c’è una voce davvero caratterizzante? I Local Natives armonizzano e cantano in 4 a squarciagola trascinando e coinvolgendo il pubblico fino a toccarlo con ogni singola canzone. Un pezzo ha bisogno di quel qualcosa in più? I componenti del gruppo si scambiano i ruoli e suonano strumenti diversi, anche durante lo stesso brano, per il bene comune.

E i risultati non sono mancati. Wide Eyes, il singolo Airplanes, Sun Hands, Shape Shifter e la cover dei Talking Heads Warning Sign funzionano perfettamente dal vivo, come d’altronde tutte le altre canzoni dell’album proposte nel corso della serata che si è chiusa con un vero e proprio assalto al banchetto del merchandise al quale si è fermata per chiacchiere e autografi (foto a fianco).

Qui trovate una bella intervista ai Local Natives mentre qui potete ascoltare la loro musica.

Bookmark and Share

Local Natives: il video di Airplanes

Pubblicato: febbraio 3, 2010 da joolio in Concerti, Video
Tag:, ,

Canzone incantevole. Questi ragazzi suonano al Circolo degli Artisti di Roma il 9 febbraio…

Date un’occhiata al loro sito ufficiale: www.thelocalnatives.com


Bookmark and Share

Le Hole di Courtney Love tornano insieme dopo quasi 12 anni di silenzio – l’ultimo album Celebrity Skin risale al 1998 – e lo fanno con un tour mondiale che prevede un’unico concerto in Italia.

La band suonerà, dunque, ai Magazzini Generali di Milano il prossimo 19 febbraio e i biglietti saranno disponibili in prevendita a partire da oggi, martedì 22 dicembre, su Vivaticket e Greenticket al prezzo di 35 euro (+ diritti di prevendita ed eventuali spese addizionali).

E, come spesso accade in questi casi, anche per le Hole è previsto un nuovo disco proprio nei primi mesi del 2010.

Bookmark and Share

Appassionati e appassionanti, nonostante il volume decisamente basso, gli Editors hanno tenuto un gran concerto ieri sera a Roma in un Teatro Tendastrisce gremito e festante. Salita sul palco, illuminato esclusivamente da dietro come insegnano i Radiohead e impreziosito da un enorme schermo orizzontale a led, dopo Wintersleep e Maccabees, la band di Birmingham ha suonato con classe per circa un’ora e mezza dando equamente spazio ai tre dischi finora pubblicati ovvero The Back Room, An End Has A Start e il controverso In This Light And On This Evening.

I sintetizzatori e il sound decisamente elettronico di questa ultima prova in studio si sono dunque alternati all’indie-rock-new wave che dal 2002 ha caratterizzato il gruppo. E l’unico neo della serata è stato proprio questo. Gli Editors hanno suonato, infatti, in tre modalità: modalità Editors, modalità U2 e modalità Depeche Mode dove le prime due si sposano perfettamente mentre la terza rimane un po’ indigesta.

Certo la calda voce da crooner d’altri tempi di Tom Smith ha aiutato e la dimensione live ha dato nuova linfa a pezzi come Papillon o The Boxer che su disco risultavano un po’ piatti ma non c’è dubbio che il vecchio materiale funzioni meglio di quello nuovo. Detto questo, quella di ieri è stata un performance coinvolgente, solida e convincente di una delle migliori band degli ultimi anni.

Bookmark and Share