New York, John Lennon e la storia del rock

Pubblicato: agosto 29, 2009 da joolio in Notizie
Tag:, , ,
TwitterFacebookMySpaceDiggdeliciousStumbleUponTechnoratiRedditFeed RSS

John Lennon: the NYC YearsJohn Lennon era uno vero. Un vero musicista, un vero song-writer, un vero artista, un vero intellettuale. E anche un vero newyorkese, condizione dell’essere più che caratteristica acquisita alla nascita. Era uno che riteneva che la pace, l’amore e la musica – non sempre necessariamente in questo ordine – potessero cambiare il mondo e renderlo un posto migliore. E se oggi fosse vivo, lo penserebbe ancora. Troppo spesso però si dimentica quanto l’ex-Beatle, assassinato l’8 dicembre del 1980 con 4 colpi di pistola alla schiena da Mark David Chapman, sia stato centrale nell’attivismo politico, soprattutto nel decennio precedente alla sua morte.

La mostra newyorkese intitolata “John Lennon: The New York City Years” e realizzata da Yoko Ono all’interno degli spazi occupati dalla nuovissima Rock n’ Roll Hall of Fame Annex NYC a Soho, mira proprio a ricordarlo da ogni punto di vista attraverso un breve ma intenso e commovente viaggio multimediale. L’ingresso dell’esposizione si trova proprio alla fine del divertente tour nel museo del rock, dove fa bella mostra di sè l’incantevole pianoforte in legno che John ha utilizzato innumerevoli volte in studio. Superato il candido muro decorato con i titoli dei suoi album da solista e delle sue canzoni si viene catapultati nella Grade Mela di fine anni ’60 dove, in un certo senso, tutto era più vero, più sentito, più sanguigno. O almeno è così che Lennon ha vissuto quegli anni.

Passeggiando tra fotografie, documenti, strumenti e preziosi memorabilia è facile accorgersi di come “Give Peace a Chance” o “Merry Xmas (War Is Over)”, “Woman Is The Nigger of The World” e, ovviamente, “Imagine” non fossero delle semplici canzoni ma veri e propri inni alla pace, alla vita, alla Terra e più in generale all’umanità intera: per l’ennesima volta John Lennon mi ha stupito e mi ha ricondotto per mano alla sua musica e alle sue idee.

Il 9 settembre uscirà l’intera discografia dei Beatles – 13 album + i 2 Past Masters – completamente rimasterizzata insieme con il videogame “The Beatles: Rock Band”. Dicono che i Fab Four così, non si siano mai ascoltati.

“If everyone demanded peace instead of another television set, then there’d be peace.” – John Lennon

Nelle orecchie
Arctic Monkeys – “Humbug”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...